Il valore medicinale della fauna selvatica è basso e il rischio è alto. Lo sviluppo di prodotti erboristici e artificiali può aiutare a risolvere la crisi del settore

“In totale, ci sono 12.807 tipi di medicinali cinesi e 1.581 tipi di medicinali per animali, pari a circa il 12%. Tra queste risorse, 161 specie di animali selvatici sono in pericolo. Tra questi, il corno di rinoceronte, l'osso di tigre, il muschio e la polvere di bile d'orso sono considerati materiali medicinali rari per la fauna selvatica”. La popolazione di alcuni animali selvatici in via di estinzione, come pangolini, tigri e leopardi, è diminuita in modo significativo a causa della domanda di medicinali medicinali, ha affermato il dott. Sun Quanhui, scienziato della World Animal Protection Society, al seminario di esperti 2020 di "Medicina per l'umanità” il 26 novembre.

Negli ultimi anni, spinti dal commercio internazionale e dagli interessi commerciali, gli animali selvatici rari e in via di estinzione stanno generalmente affrontando una maggiore pressione per la sopravvivenza e l'enorme domanda di consumo della medicina tradizionale è una delle ragioni importanti della loro estinzione.

"Gli effetti medicinali degli animali selvatici sono stati effettivamente sopravvalutati", ha detto Sun. In passato, gli animali selvatici non erano facili da ottenere, quindi i materiali medicinali erano relativamente scarsi, ma ciò non significava che i loro effetti medicinali fossero magici. Alcune false affermazioni commerciali usano spesso la scarsità di medicinali per animali selvatici come punto di forza, inducendo in errore i consumatori ad acquistare prodotti correlati, il che non solo intensifica la caccia e l'allevamento in cattività di animali selvatici, ma aumenta anche ulteriormente la domanda di animali selvatici medicinali.

Secondo il rapporto, i materiali medicinali cinesi includono erbe, medicinali minerali e medicinali per animali, tra i quali i medicinali a base di erbe rappresentano circa l'80%, il che significa che la maggior parte degli effetti dei medicinali per la fauna selvatica può essere sostituita da una varietà di medicinali a base di erbe cinesi. Nei tempi antichi, le medicine di animali selvatici non erano facilmente disponibili, quindi non erano ampiamente utilizzate o incluse in molte ricette comuni. Le credenze di molte persone sulla medicina della fauna selvatica derivano dal malinteso "la scarsità è prezioso" secondo cui più un farmaco è raro, più è efficace e più prezioso.

Come risultato di questa mentalità del consumatore, le persone sono ancora disposte a pagare di più per i prodotti della fauna selvatica allo stato selvatico perché credono che siano migliori degli animali d'allevamento, a volte quando la fauna selvatica d'allevamento è già sul mercato per scopi medicinali. Pertanto, lo sviluppo di un'industria farmaceutica dell'allevamento della fauna selvatica non proteggerà veramente le specie in via di estinzione e aumenterà ulteriormente la domanda di fauna selvatica. Solo riducendo la domanda di consumo di fauna selvatica possiamo fornire la protezione più efficace per la fauna selvatica in via di estinzione.

La Cina ha sempre attribuito grande importanza alla protezione degli animali selvatici medicinali in via di estinzione. Nell'elenco dei materiali medicinali selvatici sotto protezione chiave statale, 18 tipi di animali medicinali sotto protezione chiave statale sono chiaramente elencati e sono divisi in materiali medicinali di prima classe e di seconda classe. Per i diversi tipi di medicina degli animali selvatici sono inoltre previste l'uso e le misure di protezione dei medicinali di classe I e di classe II.

Già nel 1993, la Cina ha vietato il commercio e l'uso medicinale del corno di rinoceronte e dell'osso di tigre e ha rimosso i relativi materiali medicinali dalla farmacopea. La bile d'orso è stata rimossa dalla farmacopea nel 2006 e il pangolino è stato rimosso dall'ultima edizione nel 2020. Sulla scia del COVID-19, il Congresso nazionale del popolo (NPC) ha deciso di rivedere la legge sulla protezione della fauna selvatica della Repubblica popolare cinese (RPC) per la seconda volta. Oltre a vietare il consumo di animali selvatici, rafforzerà la prevenzione delle epidemie e la supervisione delle forze dell'ordine dell'industria farmaceutica della fauna selvatica.

E per le aziende farmaceutiche, non c'è alcun vantaggio nella produzione e vendita di medicinali e prodotti sanitari contenenti ingredienti provenienti da animali selvatici in via di estinzione. Prima di tutto, c'è una grande controversia sull'uso della fauna selvatica in via di estinzione come medicina. In secondo luogo, l'accesso non standardizzato alle materie prime porta a una qualità instabile delle materie prime; Terzo, è difficile ottenere una produzione standardizzata; In quarto luogo, l'uso di antibiotici e altri farmaci nel processo di coltivazione rende difficile garantire la qualità delle materie prime della fauna selvatica in via di estinzione. Tutto ciò comporta un grande rischio per le prospettive di mercato delle imprese collegate.

Secondo il rapporto "The Impact of Abandoning endangered Wildlife Products on Companies" pubblicato dalla World Society for the Protection of Animals e Pricewaterhousecoopers, una possibile soluzione è che le aziende possano sviluppare ed esplorare attivamente prodotti a base di erbe e sintetici per sostituire i prodotti della fauna selvatica in via di estinzione. Ciò non solo riduce notevolmente il rischio commerciale dell'impresa, ma rende anche il funzionamento dell'impresa più sostenibile. Attualmente, sono stati commercializzati o sono in fase di sperimentazione clinica sostituti per animali selvatici in via di estinzione per uso medicinale, come ossa artificiali di tigre, muschio artificiale e bile d'orso artificiale.

La bile d'orso è una delle erbe più utilizzate negli animali selvatici in via di estinzione. Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che una varietà di erbe cinesi può sostituire la bile d'orso. È una tendenza inevitabile nel futuro sviluppo dell'industria farmaceutica rinunciare agli animali selvatici ed esplorare attivamente la medicina erboristica e i prodotti sintetici artificiali. Le imprese interessate dovrebbero rispettare l'orientamento politico nazionale di proteggere gli animali selvatici in via di estinzione medicinali, ridurre la loro dipendenza dagli animali selvatici in pericolo di estinzione e migliorare continuamente la loro capacità di sviluppo sostenibile proteggendo gli animali selvatici in pericolo di estinzione attraverso la trasformazione industriale e l'innovazione tecnologica.


Orario postale: 27 luglio-2021